Torre Maizza

Non siamo ancora all’interno della penisola salentina, tanto di moda in questi ultimi anni, ma nelle immediate vicinanze, dove il verde delle vaste distese di ulivi secolari delimitate dai muri in pietra a secco o dai tipici trulli fanno da contraltare al biancore di deliziosi paesi come Ostuni, Cisternino o la più celebre Alberobello. Da qui si raggiunge in pochi chilometri il mare, limpido e punteggiato da spiaggette di sabbia bianca… Proprio nel Comune di Savelletri di Fasano si trova un luogo dal fascino unico ed antico come la Masseria di Torre Maizza.

Il presidio, risalente al XVI secolo, originariamente una torre di avvistamento eretta contro le scorribande degli Ottomani e dei Saraceni, dopo un sapiente restauro conservativo è stato trasformato in un lussuoso relais a 5 stelle.
Tutte le stanze, dalla Classic alla Superior, dalla Junior suite alla Suite Le Palme, sono state realizzate nel rispetto e nella preservazione degli antichi locali della Masseria, con ampi spazi, arredamento casual country, raffinato ed il massimo dei comfort. Le bianche pareti in tufo sono il leit motif, in suggestivo contrasto con il verde dei pergolati, il viola delle bouganvillae, l’azzurro del mare o il fuoco del tramonto, godibile dalla terrazza al momento dell’aperitivo.

A disposizione degli ospiti un centro benessere Aveda con i migliori trattamenti naturali a base di erbe e piante officinali della tenuta, esperti in massaggi e yoga, ed uno dei più spettacolari campi di golf, non solo in Puglia, ma in tutta Italia. Il Coccaro Golf Club (9 buche, par 27), tracciato su 1.109 metri, si estende infatti in mezzo a ulivi secolari, mandorli e ostacoli d’acqua, con il mare a fare da luccicante sfondo.

Altra chicca della Masseria Torre Maizza è senza dubbio il ristorante ricavato in parte nell’antico frantoio ed in parte sotto un pergolato affacciato verso l’antico aranceto dal quale il profumo di zagare si diffonde tutt’intorno. La linea di cucina, fortemente di impronta mediterranea, è affidata al giovanissimo e talentuoso chef Vito Giannuzzi, originario di questi luoghi e quindi attento “testimonial” del km zero. Alcune sue proposte: variazione di carpacci di tonno marinati, tartare di scampi e dentice all’alcol accompagnati da mostarda di cedro, pappardelle affumicate con gamberi rossi di Gallipoli al profumo di paprika oppure trofiette con sagomata di tonno rosso, pomodorini, rucola e cacioricotta. Come main course tataki di tonno rosso dell’Adriatico su crema di zucchine e menta ed anellini di calamari.

Naturalmente il pescato del giorno offre varie opportunità nella scelta del menù. In chiusura uno spazietto va riservato ai dolci come la la tartelletta all’olio d’oliva con amarene e mandarini su crema di limone. Lo chef è lieto di offrire agli ospiti tutto il suo sapere e maestria anche per corsi di cucina regionale pugliese e tecniche tradizionali al forno in terracotta.

Il servizio a mare è garantito all’interno del Coccaro Beach Club, un vero salotto sulle onde con servizio lettini e lounge area e ristorante di pesce, sushi e oyster bar.

Masseria Torre Maizza. Contrada Savelletri, 8. Savelletri di Fasano (BS) Tel. 0804827839. www.masseriatorremaizza.comVoli giornalieri Alitalia e Ryanair da Roma per Brindisi o Bari.

di Danilo Brunetti
(pubblicato su Aroma di settembre/ottobre 2011)

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.