Carciofi alla giudia di Omero Masili

Ingredienti per 4/8 persone:
4/8 carciofi, possibilmente romaneschi, 1/2 limoni, sale e pepe, olio d’oliva.

Preparazione:
Mondate i carciofi dalle foglie esterne più dure e levate la corteccia al gambo, tagliandolo poi a 5-10 cm dall’attaccatura. Con attenzione poi togliete con un coltellino la parte dura delle foglie cominciando dall’esterno; al termine immergete i carciofi in un contenitore d’acqua fredda, in cui avrete precedentemente versato il succo dei limoni spremuti, per non farli annerire prima della cottura. Dopo averli sgocciolati, prendete ciascun carciofo per il gambo e battetelo su un ripiano finché le foglie non si siano aperte come i petali d’un fiore sbocciato. Togliete l’eventuale “pelo” dal centro e condite l’esterno del carciofo con sale e pepe. Immergete i carciofi in un tegame contenente abbondante olio bollente; lasciate cuocere senza far però abbrustolire le punte delle foglie. Scolate, ponete i carciofi in un piatto di portata e poi versate altro olio bollente sui carciofi per farli diventare croccanti. Serviteli ben caldi.

Chef Omero Masili – Ristorante Giggetto al Portico d’Ottavia (Roma)[/SIZE]

Spread the love