Azienda vitivinicola Capichera

Ecco una prestigiosa azienda situata nell’amata Sardegna: la Capichera. I tenimenti, non lontani da Arzachena – siamo in Gallura – sui quali sorgono i vigneti di Capichera, erano di proprietà della famiglia Ragnedda già dal XIX secolo ma, all’epoca, destinati solo al pascolo. Negli anni ’70 la famiglia Ragnedda decide di piantare nuove viti di Vermentino, vitigno autoctono sardo, e realizza una cantina per la produzione di vini di alta qualità. Nel 1980 viene prodotto, per la prima volta, il Capichera classico nella sua caratteristica fiaschetta. Nel 1981 il primo Vermentino con etichetta Capichera comincia ad essere distribuito sul mercato.

I fratelli Mario e Fabrizio Ragnedda improntano la politica della loro azienda ad una ricerca della qualità sempre maggiore, anche compiendo scelte coraggiose, come quando decidono di non aderire alla DOCG, dopo l’esperienza del 1995. Questa continua tensione verso la qualità ha portato l’azienda ad essere riconosciuta, da più parti, come uno dei riferimenti per la vinificazione in purezza del Vermentino e del Carignano.

Il vendemmia tardiva Capichera è stato il primo Vermentino ad essere vinificato in legno. Il territorio gallurese con i suoi graniti che emergono dalla macchia mediterranea, plasmati dal maestrale, rendono questo territorio particolarmente adatto alla viticoltura, creando le condizioni ottimali per prodotti di grande pregio, in grado di emozionare ogni volta.

Abbiamo degustato per voi:

VINI BIANCHI

Capichera 2008: Vermentino in purezza IGT Isola dei Nuraghi. Sistema di allevamento a spalliera 5.000 piante/ha. Immissione al consumo un anno dopo la vendemmia, potenziale invecchiamento 4/5 anni dopo la messa in vendita.
All’esame visivo: riscontriamo un colore paglierino luminoso.
All’esame olfattivo: si identificano spiccatamente note di erbe aromatiche come timo-rosmarino e a seguire miele, cedro, frutta esotica.
All’esame gustativo: avvolgente, caldo, fresco, si sente lo scoglio, il sole e il maestrale: finale davvero interminabile. Gradi 14% Prezzo allo scaffale: 28 euro circa.

VT 2008: Immissione al consumo 2 anni dopo la vendemmia potenziale invecchiamento 8/10 anni dopo la messa in vendita. Vermentino 100%.
All’esame visivo: notiamo un color paglierino con bagliori dorati.
All’esame olfattivo: consistenti profumi di fiori di campo, lavanda, mandarancio e di mare.
All’esame gustativo: rotondo, fresco e piacevolmente morbido, chiude su dolci note balsamiche, finale lungo e persistente. Prezzo allo scaffale: 38 euro circa.

VINI ROSSI

Mantenghja 2006: IGT Carignano 100%. La parola “mantenghja” è un’antica benedizione in dialetto gallurese.
All’esame visivo abbiamo un bel colore rosso rubino compatto, consistente.
All’esame olfattivo: è qui che esplode in tutta la sua potenza con note di frutta rossa matura, seguono sentori di una dolce e suadente speziatura di caffè, liquirizia e cioccolato.
All’esame gustativo: vigoroso, potenti tannini e persistenti scie di spezie dolci. Prezzo allo scaffale: 50 euro circa.

Assajè 2007: Carignano 100%. La parola “assajè” significa “è già qualcosa”.
All’esame visivo: il colore è un impenetrabile rubino.
All’esame olfattivo: spiccano sentori di frutta rossa sotto spirito, mora, fiori appassiti.
All’esame gustativo: assaggio pieno e gustoso, equilibrato. Tannini ben maturi. Acciaio e legno, abbinamento enogastronomico: costata di manzo alla brace. Prezzo allo scaffale: 25 euro circa.

AZIENDA VITIVINICOLA CAPICHERA
Arzachena (OT). Tel. 078980800
www.capichera.it

di Mauro del Carlo
(pubblicato su Aroma di luglio/agosto 2011)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.