Còlpetrone by the glass

 Un vitigno molto particolare, che rappresenta una vera e propria sfida per una cantina, una sfida che Còlpetrone fin dall’inizio della sua storia ha raccolto, consapevole delle potenzialità del territorio nel quale aveva investito e delle capacità di uno staff giovane e motivato, guidato dall’amministratore delegato Domenico Terzano, dall’enologo Riccardo Cotarella e dal direttore commerciale, marketing e comunicazione Giuseppina Viglierchio. E sembra che oggi, a distanza di appena 15 anni dalla sua fondazione quella sfida sia stata vinta, con una tenuta che conta oltre 140 ettari dei quali 64 a vigneto e che vede i propri vini presenti in oltre 60 paesi del mondo (gli ultimi mercati aperti, in ordine di tempo sono la Cina e il Paraguay).

Vini prestigiosi che hanno ottenuto ultimamente un riconoscimento come selezione della cantina fornitrice ufficiale di Alitalia in tutti i voli della classe Magnifica con il Montefalco Sagrantino.
“Un motivo di grande orgoglio – ha spiegato l’amministratore delegato Domenico Terzano – nell’essere sempre di più rappresentanti della denominazione e ambasciatori enologici del Bel Paese anche nei confronti della clientela più esigente e appassionata. Ma la volontà dell’azienda non è solo quella di proporre un vino di così grandi potenzialità solo ad una ristretta schiera di wine lovers, ma, al contrario, di renderlo accessibile a tutti gli appassionati, abbinando la sua presenza nelle carte di vini e nelle proposte di wine bar ed enoteche anche ad interessanti iniziative che vedono il Sagrantino presentato sempre di più al bicchiere. Da qui lo sviluppo di un network di locali a partire dalla Capitale e in seguito nelle maggiori città italiane che hanno accolto tale proposta, usufruendo anche degli innovativi macchinari di mescita Winefit che l’azienda fornisce a chi accoglie la filosofia del Sagrantino by the glass”.
“Un vino a volte sacrificato
– lo definisce Giuseppina Viglierchio, direttore commerciale Saiagricola – da questa sua importanza, che lo rende di difficile approccio nella quotidianità. La scelta di proporlo quindi al bicchiere vuole essere anche un modo per “dissacrare” il Sagrantino da questa visione, puntando sulla curiosità del consumatore, sia quello giovane, che ancora non conosce il mondo del vino, sia quello adulto che però non conosce il Sagrantino. Senza dimenticare la filosofia del bere bene, senza eccessi, pagando il giusto, in questo caso il prezzo del bicchiere e non della bottiglia, ma quello della curiosità in questa campagna è forse il più importante – continua Giuseppina Viglierchio – perché un bicchiere di Sagrantino può essere una bella scoperta, un bel modo per dare una scossa ad un intero territorio, avvicinando i nuovi consumatori o semplicemente i più curiosi di una regione poco nota come l’Umbria, attraverso piccole quantità di un vino grandissimo”.

Cantina Còlpetrone
Via Ponte la Mandria 8/1
06035 Marcellano di
Gualdo Cattaneo (PG)

tel. +39 07 42 99 827
Fax +39 07 42 96 02 62

www.colpetrone.it
colpetrone@saiagricola.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.