L’audacia di Madame Pommery

UNA RIVOLUZIONE NELLO CHAMPAGNE: L’INVENZIONE DEL “BRUT”

“Desidero un vino che sia il più secco possibile, ma al tempo stesso morbido, amabile, vellutato e armonico. Curate innanzitutto la finezza”.
Questa richiesta audace di Madame Pommery, in un’epoca in cui domina il gusto dolce, trova una risposta nel 1874 quando Victor Lambert, Chef di Cave Pommery, crea il primo “brut” millesimato della storia dello Champagne: il Pommery Nature 1874.

Il progetto, che inizialmente fu guardato con un certo scetticismo, si rivelò un successo senza precedenti, nato sotto l’impulso di Madame Pommery che impose un nuovo stile fatto di “finezza e vivace leggerezza”.

Lo Champagne Pommery Nature è “figlio” di una donna che ha rivoluzionato le regole della gestione aziendale, anticipando la richiesta di vini secchi di qualità molto più alta e partendo alla conquista dei mercati nazionali ed internazionali, attraverso la reinvenzione dell’immagine di marca della sua azienda.

A Madame Pommery piaceva definire il suo Champagne in due parole: raffinata leggerezza. Pommery vuol dire, infatti, delicatezza e vivacità del cuore e dello spirito, uno stile all’insegna della freschezza i cui aromi determinano una persistenza al palato che esalta la morbidezza delle note gustative. Lo stile voluto da Madame Pommery con la creazione del Brut nel 1874, si ritrova ancora oggi nello spirito degli Champagnes Pommery: Cuvée Louise, Pommery Millésimé Grand Cru, Brut Royal e Pommery Noir.

Queste Cuvée tramandano un’espressione continuamente diversa, ma sempre unica, che incanta gli estimatori e gli amanti del mondo dello Champagne.

ALLA SCOPERTA DI CUVÉE LOUISE

Cuvée Louise è uno Champagne di assoluta purezza che esprime la quintessenza del savoir-faire enologico della Maison Pommery. Il nome di questa prestigiosa Cuvée è un omaggio alla storia della Maison, fondata nel 1836, che vive un radicale rinnovamento a partire dal 1858, proprio quando Louise Pommery prese in mano le redini dell’azienda investendo nell’acquisto di vigneti di qualità e nella realizzazione di una spettacolare cantina. La preziosità di Cuvée Louise si mostra fin dalla bottiglia che appare in tutta la sua semplicità, con una linea priva di artifici e un collo affusolato, che lascia indovinare tutta la purezza che segretamente custodisce. Al di là delle mode effimere, l’etichetta è decisamente sobria e simboleggia la terra della Champagne, l’autenticità del gesso e l’eleganza di questo vino.

L’ESSENZA
Il vigneto riservato a Cuvée Louise classificato e perfettamente delimitato, nasce esclusivamente dai tre più importanti Grand Cru della regione della Champagne: Avize e Cramant per lo Chardonnay, Ay per il Pinot Noir. Le parcelle del vigneto Cuvée Louise sono selezionate sia per la loro posizione nel cuore di questi terreni, che per i risultati ottenuti nel corso degli anni e per la ricchezza aromatica delle loro uve: sono queste le caratteristiche che traducono più fedelmente la sensibilità dello stile Pommery.

CUVÉE LOUISE 1999
NOTE DI DEGUSTAZIONE
Uno Champagne dal colore giallo brillante con sfumature dorate, la cui
luminosità si riflette e si moltiplica attraverso un perlage molto fine ed
estremamente elegante. Puro, raffinato, sublime e sensuale, il più classico e il
più statuario degli Champagne Pommery si rivela di estrema delicatezza. Al palato si apre netto, chiaro e senza artifici, confermando la freschezza e la finezza della seta associata al calore di una sensazione tattile vellutata.

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.