Questo ristorantino del centro storico di Viterbo fa una cucina di tutto rispetto, senza darsi tante arie, come tiene a ribadire l’estroso chef Pirluigi Canuzzi, anticonformista di natura (il titolo dell’insegna Viceversa non mente) anche nella preparazione di piatti sempre nuovi ed intriganti: insalata di astice e avocado con gazpacho verde e caviale di salmone, millefoglie di pane casareccio, triglia di scoglio con salsa di pomodorini e timo, paccheri mantecati con salsa ristretta di scampi, gamberi rossi e pesto di basilico, tortelloni cappuccini ripieni di scamorza affumicata, aceto balsamico ed erbette di campo, filetto di maiale al Merlot e miele di acacia con flan di patate al rosmarino e pistacchi di Bronte, involtino di vitellone ripieno di mozzarella di bufala prezzemolata alle nocciole con salsa vellutata di pomodoro e verdure croccanti, zuccotto di zuppa inglese con salsa di riso e pistacchi. Cantina composta da circa 200 etichette ben scelte, ambiente intimo ed elegante. Prenotare. Chiuso: mercoled√¨. Carte di credito: tutte. 2010-07-06T12:25:00+02:00